Il nuovo Conto termico in vigore dal 31 Maggio 2016

solare-termico

E’ stato  pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Dm Sviluppo economico 16 febbraio 2016 che andrà ad aggiornare il meccanismo del Conto termico, introducendovi una serie di semplifcazioni e di nuove tecnologie incentivabili.

Il nuovo decreto entrerà in vigore il prossimo 31 maggio, in sostituzione del Dm 28 dicembre 2012 che attualmente regola l’incentivo. Dopo l’entrata in vigore, ci saranno ulteriori 60 giorni di tempo entro i quali il GSE dovrà pubblicare le nuove regole applicative.

Ecco alcune delle principali novità contenute nel Dm Sviluppo economico 16 febbraio 2016:

  • sono introdotti 3 nuovi interventi agevolabili per le sole pubbliche amministrazioni: trasformazione in “edifici a energia quasi zero”, sostituzione di sistemi per l’illuminazione con dispositivi efficienti, installazione di tecnologie di building automation e termoregolazione/contabilizzazione del calore;
  • per importi fino a 5mila euro, l’incentivo viene corrisposto in un’unica rata (sia per i privati che per le amministrazioni pubbliche);
  • viene innalzata da 1 MW a 2 MW la taglia massima per pompe di calore elettriche, a gas, caldaie a biomassa e impianti solari termici;
  • viene eliminato l’obbligo di iscrizione ai registri per pompe di calore elettriche o a gas e caldaie a biomassa di potenza termica superiore a 500 kW, che d’ora in avanti potranno quindi accedere direttamente all’incentivo;
  • viene predisposto un catalogo di prodotti di mercato idonei e prequalificati per l’accesso al meccanismo per i quali è prevista una procedura semi-automatica di riconoscimento (il catalogo è integrabile su richiesta degli operatori);
  • sono ammesse modalità di pagamento online e tramite carta di credito ad attestazione delle spese sostenute (in aggiunta alla fattura e al bonifico bancario/postale);

Riferimenti

Dm Sviluppo economico 16 febbraio 2016 Aggiornamento degli incentivi per interventi di piccole dimensioni per l’incremento dell’efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili.

Il risparmio

La miglior fonte di energia rinnovabile è il risparmio. Clicca qui per scoprire come approfittarne.

Conoscere i consumi

Tutti sappiamo quanto consuma la nostra auto. Ma quanto consuma la nostra casa?
Una maggiore consapevolezza sui propri consumi induce di per sé un risparmio stimato tra il 5% e il 20%.

Gruppi di acquisto

Cosa fa "GAS" un gruppo di acquisto? Coinvolge gruppi di cittadini in un percorso di acquisto di impianti fotovoltaici, di solare termico, acquisto energia certificata, ecc.

Cosa fare?

Poca conoscenza ai cittadini, informazioni frammentarie e confuse, poca fiducia in merito alle opportunità che derivano dalla realizzazione di interventi di efficienza energetica, sia in termini di risparmio sia di eventuali contributi che fare ? Contattaci